Pulizia a vapore

Pulizia a vapore: igienizzare ecologicamente

Lily Pulizie Pulizie fai da te 1 Comment

La pulizia a vapore è un alternativa valida al normale sistema di lavaggio dei pavimenti. Il sistema tradizionale di pulizia dei pavimenti avviene con l’utilizzo di acqua e detergenti aggressivi.

Non tutti sanno che in questo modo la pulizia ottimale richiedere più di un risciacquo d’acqua senza garantire la completa eliminazione di batteri. Attraverso la pulizia a vapore si ottiene invece una completa igienizzazione.

Vantaggi di una pulizia a vapore

Il vapore alla temperatura di 100°C favorisce un forte abbattimento micro-batterico: riesce a pulire più a fondo entrando nelle micro porosità di ogni tipo di superficie.

Rispetto al metodo tradizionale con straccio e scopettone, la pulizia pavimenti tramite la pulizia a vapore risulta di gran lunga un metodo che garantisce una qualità della pulizia superiore e più igienizzante.

Il vapore ad alta temperatura viene emanato direttamente sulla superficie da detergere, In questo modo si ha la possibilità di agire e sciogliere direttamente lo sporco più ostinato, ottenendo in più in effetto sgrassante.

Lo strumento ideale per la pulizia a vapore in casa è il famosissimo vaporetto, formato da una spazzola per pavimenti di forma rettangolare setolata. Il vaporetto va bene anche per la pulizia a vapore nei piccoli esercizi commerciali, ma non è adatto per le pulizie industriali.

Per pulire lo sporco più ostinato, il vapore compie un azione sgrassante grazie anche alle spazzole presenti.

Riguardo i pavimenti più delicati o dove non c’è lo sporco ostinato, di solito, è consigliato avvolgere un panno sulla spazzola rettangolare, queste macchine, infatti, sono provviste di ganci per attaccare dei panni e rendere così la pulizia più ottimale: il panno trattiene il calore e in più raccoglie lo sporco. Può essere adatto in questi casi un panno in microfibra.

Per via della forza pulente del vapore, il panno si sporca molto facilmente, è ideale quindi girarlo o sostituirlo nel momento più opportuno. Esistono dei panni appositi realizzati in microfibra che migliorano la pulizia e la facilità di utilizzo del prodotto: questi presentano un apertura al centro che consente al vapore di utilizzare tutta la sua forza sgrassante così da sciogliere e sollevare lo sporco che la microfibra trattiene più facilmente rispetto ad un normale panno.

Risparmio economico e rispetto dell’ambiente

Una pulizia a vapore non prevede l’utilizzo di detergenti, in quanto la sola azione del vapore risulta anti-batterica e igienizzante. Questo comporta un notevole risparmio economico sia per quanto riguarda il consumo di detergenti, in questo caso nulli che all’utilizzo di acqua: una macchina a vapore consuma all’incirca 90 ml al minuto.

Il ridotto consumo di acqua e detergenti risulta essere molto vantaggioso per preservare l’ambiente, in quanto fatica ad assimilare le sostanze tossiche presenti nei detergenti.

Comments 1

  1. Pingback: Come si pulisce il pavimento di casa | Lily Pulizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *