Come sbiancare il wc ingiallito

Come sbiancare il WC? Ecco tre modi [guida]

Salvatore Satta Pulizie fai da te 0 Comments

Vuoi sapere come sbiancare il wc ingiallito perché non sopporti più quella antiestetica patina gialla? Non sempre sono necessarie pulizie domestiche professionali, in questo caso infatti rimediare col fai da te è piuttosto semplice.

Intanto devi sapere che il brutto effetto è normale, in particolare sulla ceramica di sanitari che hanno un po’ di anni di servizio alle spalle. A volte si formano anche macchie dello stesso colore in punti sparsi del water.

La colpa è dell’acqua dello scarico, che spesso è molto calcarea: più la vostra acqua è ricca di calcare, più spesso il problema si ripresenterà. La quantità di calcare nell’acqua può dipendere dalla fonte oppure dai tubi che la portano a casa.
Il WC ingiallito dunque è solo il risultato del deterioramento della ceramica, su cui il calcare contenuto nell’acqua fa presa.

Non serve però intervenire in maniera radicale (ad esempio sostituendo il WC), ma è sufficiente effettuare un piccolo intervento di pulizia fra quelli che ti proponiamo.

1 – Come sbiancare il WC con Aceto e bicarbonato

La combinazione di aceto bianco e bicarbonato è un famoso rimedio sbiancante e igienizzante, suggerito per tanti problemi simili e dunque anche per sbiancare il WC ingiallito. Dopo aver creato la soluzione, puoi spargerla con uno straccetto sulla parete interna del sanitario, oppure versarla in uno spruzzino e cospargerla tramite esso.

La soluzione va lasciata agire per un’oretta almeno: il bicarbonato provvederà allo sbiancamento e l’aceto a scrostare il calcare. Sarà sufficiente risciacquare e il gioco è fatto.

COMPOSIZIONE: 50g di bicarbonato ogni 500ml di aceto

2 – Sbiancare il WC con la Cola

La cola ha un sorprendente effetto corrosivo. Lascia sgasare un pochino in un bicchiere poi versala direttamente sull’alone giallo e lascia agire.

COMPOSIZIONE: 120ml di Cola

3 – Come disincrostare il WC con Acido citrico e acqua

Questa è la nostra soluzione preferita per lo scarso impatto ambientale. L’acido citrico è un forte disincrostante naturale, preferibile all’aceto per ragioni ecologiche (l’aceto è 53 volte più inquinante) e per questo può essere la base di un buon sistema per sbiancare un WC ingiallito. In una soluzione con semplice acqua, va spruzzato su tutta la superficie interna del wc e lasciato agire per parecchie ore (l’ideale e posarlo la sera per risciacquare la mattina appena svegli).

COMPOSIZIONE: 50g di Acido Citrico ogni litro d’acqua

Queste soluzioni valgono ovviamente per interventi anche su altri sanitari in ceramica (attenzione perché alcune sostanze sono nocive su alcune superfici). Sconsigliamo l’uso di sostanze potenzialmente pericolose come il Borace che, se maneggiate senza criterio, possono provocare danni alle persone.

Se ti chiedevi come sbiancare il WC ingiallito, queste sono le nostre soluzioni ideali! Tu usi altri metodi? Raccontali nei commenti oppure prova quelli che abbiamo descritto e facci sapere cosa ne pensi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *