come pulire i vetri senza aloni e macchie

Come pulire i vetri nel modo giusto

Lily Pulizie Pulizie fai da te 0 Comments

Non tutti sanno come pulire i vetri senza aloni e macchie. La pulizia dei vetri spesso risulta molto impegnativa, a causa degli agenti atmosferici, delle polveri presenti in casa o all’esterno e delle fastidiose impronte delle mani. Per questo, rendere i vetri lucidi, brillanti e puliti, risulta spesso molto impegnativo.

Come pulire i vetri: strumenti e metodo

In casa, una delle attività di pulizia più faticosa e difficile è la pulizia dei vetri: su di essi ci si trova ogni tipo di sporco e molto spesso non risultano puliti e brillanti, ma spenti e con antiestetici aloni.

A causa del tempo che si impiega per pulirli, la pulizia dei vetri viene spesso sottovalutata. Tenere i vetri di casa sempre puliti invece conferisce luminosità alla casa e anche serenità all’ambiente.

Possiamo stabilire come pulire i vetri in base allo sporco presente sulla superficie del vetro stesso: se è presente della polvere, per esempio, si dovrà passare sul vetro un panno imbevuto di acqua calda con il giusto detergente che aiuterà a rimuoverla prima di passare alla giusta pulizia.

Sul mercato esistono differenti detersivi ideali per la pulizia dei vetri, noi consigliamo di provare detersivi concentrati, per ragioni di risparmio e di rispetto dell’ambiente.

Sempre pensando all’ambiente, bisogna dire che spesso risultano più efficaci i rimedi fatti in casa con alcool, bicarbonato ecc, si dimostrano più efficaci e sicuramente più economici.

Un’altra cosa molto importante è lo strumento con cui si va a stendere il detersivo: i panni in microfibra o di pelle di daino risultano ideali per questo tipo di pulizia. La carta di giornale  invece è molto utilizzata per l’asciugatura finale, perché garantisce un’accurata pulizia senza aloni.

Il procedimento per la pulizia vetri

Occorrente:

  • Un detergente per vetri, commerciale o prodotto in casa
  • Panno in microfibra o in pelle di daino.
  • Giornale quotidiano o carta straccia
  • Oppure, facoltativo: scopa lavavetri
  • Facoltativo: alcol etilico

Il procedimento è semplice:

  1. Spruzzare sulla superficie del vetro e in modo uniforme il prodotto che vogliamo utilizzare
  2. Spargere il detergente uniformemente sull’intera superficie da lavare
  3. Rimuovere completamente il detergente con un panno bagnato
  4. Questa fase è fondamentale per pulire i vetri senza aloni e macchie: utilizzare la carta per asciugare la superficie, partendo dal centro e facendo movimenti verso l’esterno in senso orizzontale. In alternativa si può usare una scopa lalavetri, come quelle che si utilizzano per i parabrezza delle automobili.
  5. Continuare ad asciugare con la carta ai lati, con movimenti verticali.

Infine, se necessario, si può effettuare una rapida lucidatura attraverso l’utilizzo dell’alcol etilico e dei fogli di giornale, per ottenere una pulizia dei vetri perfetta. Lucidare sempre dall’alto verso il basso e, ovviamente, sia dalla parte interna che quella esterna del vetro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *